Sindromi coronariche acute, riflettori sulla prevenzione secondaria per migliorare prognosi e qualità di vita

Alcuni pazienti hanno sintomi lievi mentre altri diventano critici molto rapidamente, ciò nonostante, in buona
parte la loro gestione segue gli stessi principi. Le linee guida della Società Europea di Cardiologia oltre alle
indicazioni riguardanti il miglior iter diagnostico da mettere in atto nei singoli casi, offrono importanti indicazioni
in merito al trattamento di queste condizioni