Notizie e Sentenze

Liste d’attesa, le soluzioni possibili educando (anche) i cittadini

Un concetto che invece si sta diffondendo sul territorio italiano e che permette di gestire, almeno in parte, il problema è quello di gestione con “lista attiva”, come implementato da Asst Lodi. Parallelamente agli sforzi e alle iniziative del Ssn, è necessario confrontarsi con il fenomeno sempre più diffuso del “consumismo sanitario”, il quale va affrontato con una forte responsabilizzazione ...

Read More »

Morti sul lavoro, le responsabilità di ministro e Regioni. Non serve la repressione ma occorrono personale qualificato, prevenzione e formazione

Attualmente in Italia ci sono 4.540.634 milioni di aziende attive a fronte di appena 3.500 Tecnici della prevenzione che si occupano di vigilanza in materia di sicurezza. In Campania vi sono 367.475 aziende attive (di cui solo a Napoli vi sono 191.044), 1,6 milioni di occupati, a fronte di soli 93 Tecnici della prevenzione. Organici abbondantemente sottodimensionati, il cui incremento ...

Read More »

Previdenza/ Enpam, come funziona il nuovo contributo del 4% per i medici specialisti

Ad esempio qualora la struttura fatturi e sia rimborsata dal Ssn per un milione di euro per prestazioni radiologiche al netto dell’abbattimento del 40% come previsto per una determinata specialità, il sanitario prestatore d’opera avrebbe dovuto versare 40.000 euro. Troppo a fronte di un eventuale suo compenso previsto dalla struttura di 100.000 euro. In questo caso il sanitario potrà chiedere ...

Read More »

Schillaci: governance Ssn da attuare con un nuovo Piano sanitario nazionale. Poi: l’autonomia differenziata non mette in discussione il diritto alla salute

“Adotteremo un modello di programmazione sanitaria – ha precisato il ministro nel Questio Time in Senato – centrato sullo strumento del Piano sanitario nazionale che testimonia la volontà di passare da una governance pattizia – e in questo caso lo stumento è stato il Patto per la salute – a una reale governance condivisa in cui Stato e Regioni si ...

Read More »

Puglia: si estende la sperimentazione di SiMot per la diagnosi precoce dei tumori

SiMot è un dispositivo economico, portatile, rapido, che, garantisce l’affidabilità di un test molecolare e la sua ideazione e realizzazione sono il risultato di un progetto partito dall’Istituto Tumori di Bari che, insieme a regione Puglia, università degli Studi di Bari e università di Brescia, è membro della cabina di regia del Centro di Innovazione in Single-Molecule Digital Assay che ...

Read More »